Come scegliere tra mutuo a tasso fisso e variabile?

La scelta tra mutuo a tasso fisso e a tasso variabile è solitamente uno dei dubbi che ha chi vuole comprare la sua prima casa.

Qual’è il migliore tra i due?

La risposta è che non c’è una risposta sicura in merito.

Tuttavia, in base alle tue finanze e alla tua personalità,  puoi riflettere sui vantaggi e sugli svantaggi che offre ognuna delle due opzioni e arrivare a fare la scelta per te migliore.

Ecco allora quali sono i pro e i contro dei due tipi di prestito:

I vantaggi dei mutui a tasso variabile sono:
* Di solito all’inizio hanno un tasso più basso rispetto ai mutui a tasso fisso. Questo sarebbe un vantaggio quando si acquista una casa, visto che in genere i propri risparmi serviranno per finanziare l’abitazione e quindi non si avrà molto liquido disponibile

* Il mutuo a tasso variabile è strutturato in modo che l’impatto del costo degli interessi diminuisca a mano a mano che si pagano le rate. Quindi se gli interessi aumentano quando avrai già pagato un buon numero di rate l’impatto degli stessi sulla rata da pagare non sarà drammatico

Svantaggio principale del mutuo a tasso variabile:
* Quindi in base a quanto detto se gli interessi salgono all’inizio del piano di rimborso la rata da pagare potrebbe diventare molto pesante

I vantaggi del mutuo a tasso fisso sono:
* Permette di fare una programmazione precisa e quindi di fare un budget senza che ci siano sorprese in futuro
* E’ la soluzione migliore per chi paga una rata proprio al limite delle proprie possibilità
Svantaggio principale del mutuo a tasso fisso:
* Saranno meno convenienti dei mutui a tasso variabile se in futuro i tassi dovessero scendere o rimanere stabili



Scopri la Guida per Comprare la
Casa dei Tuoi Sogni:

cover

Ecco allora quanto si potrebbe spendere in più su 100000 euro di mutuo per avere la tranquillità del tasso fisso, nell’ipotesi però che i tassi non salissero mai:

10 anni: 1200 euro cioè 10 euro al mese
15 anni: 540 euro cioè 3 euro al mese
20 anni: 1680 euro cioè meno di 3 euro al mese
30 anni: 9720 euro cioè 27 euro al mese

Valuta tu se il gioco vale la candela. C’è da dire che essere tranquilli o costantemente in leggera apprensione per la preoccupazione che un tasso possa salire può incidere non poco sulla qualità della vita e delle relazioni.

Quindi se non hai una certa conoscenza, delle fonti affidabili dalle quali farti consigliare o se non sei un addetto ai lavori, stipulare un mutuo a tasso variabile sperando semplicemente che i tassi non salgano sarebbe perlomeno incauto.

Chi poi ti dice che in base alle previsioni pluriennali conviene sicuramente un tasso variabile non ti sta rendendo un buon servizio in quanto se avesse tale informazione non avrebbe bisogno di lavorare, quindi ti conviene diffidare di tali persone e scegliere un altro consulente per farti indirizzare nell’acquisto della tua prima casa.

Per comprare casa in serenità, fare tutte le scelte migliori, risparmiare e farsi abbassare il prezzo finale e per rendere indimenticabile questo fondamentale momendo della vita di ognuno di noi, affidati a: “La Guida per Comprare la Casa dei Tuoi Sogni



 Raggiungi Risultati Economici
con la Tecnica di Auto Aiuto Più Potente del Pianeta
Report Gratis!
Clicca quì per Scaricarlo



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Leave a Reply