L’importanza di comprare una casa antisismica

Perchè interessarsi alla questione?
Dopo il sisma che ha colpito l’Abruzzo dei primi mesi del 2009 è tornata d’attualità la questione della costruzione degli edifici secondo le tecnologie antisismiche.
Tuttavia non ci si dovrebbe porre il problema solo dopo che si sono verificati i disastri. Questo perchè i terremoti sono una minaccia che riguarda l‘intera umanità visti i dati: ogni anno ne vengono infatti registrati nel mondo almeno 2 che costano la vita a più di 20 mila persone.
Si calcola inoltre che un terzo della popolazione viva in zone esposte a questo pericolo ma spesso in abitazioni non adatte a resistere alle vibrazioni del terreno.

Alla fine, siccome non succedono troppo spesso e magari non è successo nella propria regione, spesso non si ha la necessaria consapevolezza e pur di risparmiare quando si compra, si preferisce “dimenticare” o “rimuovere” l’esistenza del problema.

Quanto è a rischio l’Italia?
Nella comunità europea l’Italia è il paese con il rischio terremoti più elevato. Nel mondo industrializzato inoltre è uno dei paesi a maggior rischio.

A che punto sono le normative antisismiche nel nostro paese?
L’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n° 3274 del 20 marzo 2003 e il Decreto Ministeriale del 14 gennaio 2008 pongono ora l’Italia all’avanguardia dal punto di vista dell’ingegneria sismica.
Tuttavia la legge non prevede l’obbligo, se non per gli edifici pubblici, né dell’adeguamento sismico, né del miglioramento sismico. Le gare d’appalto al ribasso che influiscono sulla qualità dovrebbero essere evitate, perchè poi si sa, troppo spesso, quando gli errori producono i loro danni, in Italia le responsabilità non vengono stabilite con certezza e chi dovrebbe pagare spesso la fa franca o riceve una punizione troppo lieve. Ci vuole quindi più responsabilità a partire dalla politica (facile a dirsi). E’ una questione culturale per la quale però ognuno dovrebbe fare la sua parte e non aspettare passivamente che gli altri decidano per se stessi.



Scopri la Guida per Comprare la
Casa dei Tuoi Sogni:

cover

Quali sono i costi rispetto ad una casa tradizionale?
I costi di una casa costruita secondo tecnologie antisismiche rispetto ad un immobile tradizionale sono di circa il 30% in più. Questo purtroppo è l’elemento principale che ci fa “dimenticare” di fare una scelta intelligente per risparmiare dei soldi ora. Quindi, in base alla cifra della quale si può disporre, scegli un’abitazione più piccola ma più sicura: questa è certamente una decisione intelligente e consapevole che serve ad assicurare il futuro tuo e della tua famiglia.

Ci sono degli incentivi e agevolazioni?
Per ora no ma sono in progetto da parte del governo

Le tecnologie antisismiche si possono utilizzare solo prima o anche dopo che la casa è stata costruita?
Anche dopo la costruzione si possono applicare miglioramenti antisismici nelle abitazioni, fatti salvi alcuni requisiti per la tecnologia di isolamento sismico (l’edificio deve avere dai 10 ai 40 cm di spazio libero attorno).

Quanto costa fare la verifica antisismica?
Per una casa privata la verifica antisismica è a carico del proprietario e può costare dai 10 ai 20mila euro. Sempre in attesa che vengano emanate delle leggi che concedano delle agevolazioni.

Per comprare casa in serenità, fare tutte le scelte migliori, risparmiare e farsi abbassare il prezzo finale e per rendere indimenticabile questo fondamentale momendo della vita di ognuno di noi, affidati a: “La Guida per Comprare la Casa dei Tuoi Sogni



 Raggiungi Risultati Economici
con la Tecnica di Auto Aiuto Più Potente del Pianeta
Report Gratis!
Clicca quì per Scaricarlo



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Comments are closed.